Oro al mio trentunesimo compleanno

L’11 luglio, nella data del mio trentunesimo compleanno, si sono tenuti a Prato in Toscana i Campionati Italiani di paraciclismo nella specialità cronometro, appuntamento imperdibile per me e Giorgia che ci eravamo aggiudicate il primo posto esattamente tre mesi fa nella specialità linea. Siamo partite il giorno prima con i nostri papà che ci hanno supportate in tutti gli step, dal pre al post gara, affiancandoci persino nella prova del percorso su strada di circa cinque km che avremmo dovuto ripetere per cinque volte durante la competizione. Caricata sin dal mattino appena sveglia dagli auguri di buon compleanno e dagli in bocca al lupo per il Campionato, emozionata e con l’adrenalina a mille, mi sono lasciata distrarre come di consuetudine dalle conversazioni con il gruppo paralimpico della mia squadra Amnil, mentre come da programma mi sono alimentata con riso in bianco, banana e gel energetico un attimo prima dello start. La cronometro è una corsa contro il tempo a tutti gli effetti e si vince in genere sulla base di appena una manciata di secondi, tanto che non si ha neppure il tempo per bere. “devo solo pedalare e lo so fare bene”, mi sono detta mentre scambiavo l’ultima stretta di mano con Giorgia e via. Iniziando a pedalare mi sono lasciata avvolgere dalla ben conosciuta bolla nella quale a testa bassa controllavo il respiro e la costante spinta delle gambe, contavo a ogni giro dossi, avvallamenti, curve e rettilinei che avevo memorizzato, ascoltavo i versi delle cicale, il rumore delle moto dei giudici che ci affiancavano, le voci di incitamento che nonostante la stanchezza crescente, riuscivano ad aumentare la mia spinta sui pedali. C’è sintonia con Giorgia e ci bastano ogni volta poche parole chiave per capirci ed incoraggiarci, finché stremate, all’arrivo ci hanno comunicato che eravamo ancora una volta campionesse, avendo vinto su addirittura un minuto circa dalla seconda e di due minuti circa dalla terza, in un totale di 42 minuti alla media dei 39 km orari nei 26 km percorsi. Numeri pazzeschi che mi rendono fiera del lavoro che sto facendo sotto la guida di Giorgia, in soli otto mesi che sono in sella al nostro tandem fuxia e nero. Questo oro è stato il più bel regalo che potessi ricevere per il mio compleanno e mi ripaga anche dei tanti sacrifici fatti nei mesi scorsi, nella consapevolezza che non sono sola e se la mia carriera sportiva si sviluppa sempre più, è in gran parte anche merito del team “se vuoi, puoi” che mi circonda sostenendomi sempre.

Un pensiero su “Oro al mio trentunesimo compleanno

  1. Congratulazioni vivissime cara Alessia. Sei una forza della natura! Sei di esempio per tutti!
    Un abbraccio.

    Maurizio Veronese
    Vice Presidente CAI sezione di Bolzano

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...