Sono Alessia Refolo, nata l’11 luglio 1990 a Ivrea in provincia di Torino. Da piccolina sono sopravvissuta al Neuroblastoma, un tumore infantile da cui nel mondo si salva solo un bambino su 5, anche se ho pagato un prezzo molto alto perché i farmaci mi hanno danneggiato irrimediabilmente la vista.

Sono non vedente ma non permetto a questo problema di limitarmi e mi impegno al massimo in tutto ciò che faccio in modo da raggiungere gli obiettivi che mi prefiggo. Sono una ragazza solare, ottimista, sincera, determinata e molto attiva. Mi piace molto leggere ascoltando i libri e uscire con gli amici è il mio passatempo preferito che viene superato soltanto dallo sport che adoro, come l’equitazione, la danza, l’acrobatica aerea, lo sci sulla neve ma soprattutto l’arrampicata per la quale ho un grande talento. Barbie Climber, è il soprannome che mi ha assegnato Lux la mia prima allenatrice, lo trovo azzeccato perché io sono minuta come ragazza e dà un tocco di femminilità a questo sport molto duro e faticoso ma per me  elegante e aggraziato, due aggettivi in cui io mi riconosco. Del resto come la maggior parte delle donne sono un’amante dei vestiti e delle scarpe col tacco. Ho scoperto di essere molto portata anche nello sci nautico dove automaticamente vengo chiamata Barbie Skier.

Vivo da sola ed in casa riesco ad essere indipendente basandomi principalmente sull’ordine. Ho imparato a cucinare pietanze semplici, faccio le pulizie e le lavatrici usando l’acchiappacolore, che mi tranquillizza. Tengo molto al mio aspetto fisico, mi piace vestire in modo elegante e da sempre memorizzo bene l’abbigliamento che acquisto facendomi dire i vari colori così che i miei abbinamenti risultino sempre ben fatti.

Ho studiato molto per diplomarmi in ragioneria con un punteggio alto e questa mia determinazione nel dare sempre il massimo mi ha permesso di vincere il bando di concorso per essere assunta alla banca Monte Paschi di Siena nella filiale di Ivrea. Lavoro utilizzando un telefono ed un computer dotato di sintesi vocale, quindi sono indispensabili le cuffie e la tastiera. Come la maggior parte delle donne, da sempre il settore cosmetica mi attira molto, infatti recentemente ho intrapreso la carriera di consigliera di bellezza per l’azienda Yvés Rocher che realizza prodotti a base di ingredienti vegetali.
La voglia di trasmettere messaggi positivi alle persone attorno a me ha trasformato il progetto Se Vuoi puoi in un vero e proprio lavoro: continuano ad aumentare le richieste di collaborazione con associazioni, enti, club, scuole pubbliche/private, asili, centri estivi. Tutto ciò mi riempie quotidianamente di grandi soddisfazioni.
Mi piacciono i miei lavori perché ci sono sempre cose nuove da imparare, c’è un bell’ambiente tra colleghi e il rapporto di dialogo con i clienti mi rende contenta.