Scuola Primaria di Lessolo: parlare e giocare

Da piccola avevo una baby sitter che mi faceva studiare ma anche giocare all’aperto oppure nella sua cameretta piena di bambole e peluche. È stata proprio lei, Katia Scavarda ad avermi contattata in questi giorni per chiedermi se mi avrebbe fatto piacere portare il mio progetto “Se Vuoi Puoi”, presso la scuola primaria di Lessolo in cui lavora. Così lo scorso pomeriggio le maestre Rossella Marletta, Silvia Giambrone e Erica Bredy hanno riunito le classi e i bambini erano pronti ad accogliermi con gioia. Prima di presentarmi Katia mi ha detto: “questa mattina ho mostrato le tue foto e i tuoi video agli alunni ma non ho rivelato la tua disabilità e loro vedendoti fare sport hanno escluso subito la cecità…”. Mi osservavano curiosi i bimbi quando ho iniziato a raccontare la mia storia con parole semplici, e sia sport che disabilità sono stati argomenti per loro interessanti. Sorridendo ho risposto a numerose domande dirette e molto personali, che solo i piccoli possono porre con ingenuità ed entusiasmo. Dopo aver indossato le calze antiscivolo, abbiamo fatto insieme giochi da bendati utilizzando gli altri sensi e mi sono sentita felice nel percepire il loro divertimento. Mi hanno strappato alla fine la promessa di ritornare presto, tra complimenti e abbracci spontanei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...